la nova ruta de la seda

Care lettrici e cari lettori,

 

buongiorno, di seguito trovate le analisi più recenti del Bollettino Imperiale, l'osservatorio settimanale di Limes dedicato alla Cina e alle nuove vie della seta. Grazie al sostegno di TELT.

 

La nuova puntata è dedicata agli eventi geopolitici più rilevanti accaduti nella cornice della Belt and Road Initiative. Questo mese: pro e contro della "via della seta polare", WeChat Pay in Italia, il rallentamento degli investimenti della Repubblica Popolare negli Usa, un tribunale per le dispute lungo le nuove vie della seta.

 

Seguiteci anche su Facebook e Twitter.

 

Grazie dell'attenzione e buona giornata

Giorgio Cuscito - Limes

La Cina punta l’Artico. Gennaio lungo le nuove vie della seta
Le notizie geopolitiche più rilevanti del mese attorno alla Belt and Road Initiative. Tra queste, il libro bianco per la rotta polare, WeChat Pay in Italia e un nuovo tribunale per la risoluzione delle dispute.

Lo spettro della guerra commerciale tra Usa e Cina

Trump adotta le prime misure protezionistiche per colpire Pechino, che per la Casa Bianca non avrebbe fatto abbastanza per contenere P’yongyang.

La mossa del cavallo di Macron affascina la Cina

La Francia vorrebbe scavalcare la Germania come riferimento europeo lungo le nuove vie della seta. Per Pechino, Berlino resta per ora il perno dell’Europa.

La libreria di Xi Jinping descrive le priorità della Cina

I testi e le foto nell’ufficio del presidente durante il suo discorso d’inizio anno sono serviti a comunicare gli argomenti chiave per il futuro della Repubblica Popolare.

La Cina può superare gli Usa nell’intelligenza artificiale
Pechino ha definito la sua strategia per diventare leader entro il 2030 di questa industria. Facendo perno sull’impareggiata mole di dati a disposizione.