Parlament Europeu: Eutelsat reprendrÓ les emissions TV independent a Xina

Adoptada pel Parlament Europeu la Declaració escrita d'en Marco Cappato sobre la represa de la transmissió de la Televisió NTDTV a Xina.

Strasbourg, 15 gener 2009.

El President del Parlament Europeu ha comunicat avui al Plenari l'aplegament de la majoria dels diputats europeus en el sosteniment de la Declaración escrita d'en Marco Cappato, junt amb els col.legues Hanna Foltyn-Kubicka, Thomas Mann, Charles Tannock i Helga Trüpel sobre la represa a Xina de les transmissions de la televisió NTDTV via Eutelsat.

Són més de la meitat, 441, els diputats europeus que han sotscrit el texte que reclama a la societat Eutelsat, propietària dels satèl.lits que fins el 16 de juny de 2008 trasmetien a l'Àsia i la Xina el senyal de la televisió NTDTV, de reprendre les transmissions, respectant les pròpies obligacions contractuals.

NTDTV és l'única televisió lliure que transmet a Àsia en xinès la pròpia informació independent des de 2004.

Poc abans dels Jocs Olímpics de Pequín, Eutelsat va unilateralment cessar la transmissió del senyal de la TV a Xina, justificant la decissió amb el trencament d'alguns transponder al seu satèl.lit.

En realitat, Reporters Without Borders ha documentat com els danys en el satèl.lit són només excuses, i com varen ser les pressions de les autoritats xineses i els interesos econòmics d'Eutelsat el que va sospendre les transmissions.

Dichiarazione di Marco Cappato, deputato europeo radicale (ALDE):

«Dopo tante risoluzioni sui diritti umani in Cina e dopo aver insignito del Premio Sakharov Hu Jia, blogger dissidente cinese, la grande maggioranza dei deputati europei dimostra ancora una volta la propria capacità di mobilitarsi a favore dei diritti umani e contro la stessa real-politik delle burocrazie europee e persino delle multinazionali della comunicazione, come la compagnia Eutelsat, presieduta dall'italiano Giuliano Berretta.

L'approvazione, grazie al sostegno di tanti colleghi, della dichiarazione scritta potrà ora essere l'occasione per una mobilitazione sui temi delle libertà e dei diritti dell'uomo in Cina e nel sud est asiatico. Come Partito Radicale Nonviolento ci siamo sempre impegnati per il riconoscimento del diritto a un'informazione libera e indipendente dalle censure dei regimi totalitari come diritto fondamentale. L'informazione è l'arma più pericolosa e temuta dalle dittature. Spero che il successo di oggi possa aiutare ad aprire finestre di conoscenza e verità a favore di tutti i Cinesi, i tibetani, gli Uiguri ma anche di tutte le minoranze discriminate, dai Montagnard del Vietnam agli Khmer Krom».

0086/2008

Dichiarazione scritta sulla ripresa in Cina delle trasmissioni della televisione NTDTV via Eutelstat

Il Parlamento europeo,

–    vista la Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea, firmata e proclamata il 7 dicembre 2000, che difende la libertà e il pluralismo dei mezzi d'informazione,

–    visto l'articolo 116 del suo regolamento,

A.  considerando che l'UE trova la sua base e la sua definizione nell'adesione ai principi di libertà, democrazia e rispetto dei diritti umani, delle libertà fondamentali e dello stato di diritto,

B.   considerando che la libertà di espressione, particolarmente quella dei mezzi d'informazione, incluso Internet, è fortemente ristretta in Cina,

C.  considerando che la NTDTV è un'emittente televisiva non-profit, e la sola televisione indipendente in lingua cinese a trasmettere in Cina dal 2004,

D.  considerando che Eutelstat ha interrotto le trasmissioni della NTDTV in Cina dal 16 giugno 2008, a qualche settimana dai Giochi olimpici, menzionando ragioni tecniche e senza dare altre spiegazioni,

1.   esorta Eutelstat a riprendere senza indugio le trasmissioni in Cina della NTDTV ed a fornire le ragioni della sua interruzione;

2.   invita la Commissione e gli Stati membri a prendere le azioni necessarie per ripristinare le trasmissioni in Cina della NTDTV e a sostenere l'accesso per milioni di cittadini cinesi ad un'informazione senza censura;

3.   incarica il suo Presidente di trasmettere la presente dichiarazione, con l'indicazione dei nomi dei firmatari, al Consiglio, alla Commissione e agli Stati membri.

15-I-09, notizieradicali